Lo Studio Legale Adotti per L’AFMAL – Una catena di solidarietà
image

Parte la raccolta fondi organizzata dallo “Studio Legale Adotti – Adotti & Associati” per sostenere il progetto “Ridare la luce” dell’AFMAL (Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani).

Una catena di solidarietà, iniziata già lo scorso Natale con un evento di presentazione a cura dello Studio, per offrire un futuro migliore ai bambini africani affetti da patologie oculari e regalare loro un sorriso.

L’obiettivo del progetto “Ridare la Luce”, avviato dall’AFMAL nel 2003 è salvare dalla cecità centinaia di donne, uomini e bambini africani attraverso interventi mirati agli occhi e tentare di risolvere il problema della cataratta, patologia che colpisce gran parte della popolazione africana privandola della vista. Nell’Africa sub-sahariana, infatti, la cecità rappresenta una grave emergenza sanitaria, colpendo circa 2 milioni di persone che non hanno la possibilità di ricorrere alle cure mediche e chirurgiche. A questo dramma si aggiunge quello delle centinaia di bambini costretti a sacrificare la loro infanzia per assistere i malati. Il progetto “Ridare la luce” mira, dunque, a risolvere sia il problema sanitario, sia quello sociale, con l’impegno a formare medici ed infermieri africani affinché acquisiscano le conoscenze e le tecniche per curare autonomamente, in futuro, le malattie degli occhi.

Lo Studio Legale Adotti supporta, inoltre, la raccolta di occhiali usati per permetterne il successivo “riuso” (a seguito di apposita opera manutentiva e di selezione) al fine di inviarli nei paesi più poveri del mondo.

Il contributo a sostegno dei Progetti AFMAL può essere versato: con Bonifico Bancario BNL (IBAN: IT86L0100503340000000001770) o con Conto Corrente Postale – Poste Italiane: c/c postale AFMAL n.1676

Cosa è l’AFMAL? L’Afmal, “Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani”, è una libera associazione umanitaria senza fini di lucro; una ONG impegnata nell’ambito dell’emergenza sanitaria e nello sviluppo di iniziative per la solidarietà internazionale. L’Afmal è nata il 30 ottobre 1979 per desiderio di Fra Pierluigi Marchesi o.h., suo ideatore e cofondatore. Riconosciuta idonea ad operare nel settore del volontariato civile dal Ministero degli Esteri Italiano è tra le organizzazioni riconosciute dall’Unione Europea. Dal 2004 è iscritta nell’elenco delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento di Protezione Civile. L’Afmal è patrocinata e supportata nelle sue attività dall’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio, detto in Italia dei Fatebenefratelli.

Ogni anno l’Afmal promuove la tutela della salute, sensibilizzando ogni uomo al rispetto e all’amore fraterno, ai valori di pace e solidarietà che trovano la massima espressione nella cura dei malati, la più alta valorizzazione della vita umana. L’AFMAL elabora e realizza progetti nel campo dell’assistenza sanitaria e sociale, favorendo anche la formazione e la qualificazione professionale degli operatori e delle stesse persone assistite. Realizza anche iniziative di riabilitazione e reinserimento sociale.

L’associazione anima varie iniziative di solidarietà e di raccolta dei fondi per la realizzazione dei progetti. Infatti i fondi che riceve sono destinati a progetti concreti, di grande priorità per il futuro, come quelli nel campo della traumatologia, della ortopedia, delle riabilitazioni e per la cura della cataratta nell’Africa Sub-Sahariana. Altri progetti posti in campo dall’AFMAL sono destinati ai bambini delle Filippine, affetti da patologie invalidanti come l’ipoacusia, le attività a favore di persone diversamente abili e le cerebrolesi.

Condividi sui Social:


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.